Loading...

Come Togliere le Macchie di Vino dalla Tovaglia

Tovaglia sporca di vino rossoÈ molto fastidioso veder cadere il vino sulla tovaglia quando si è a tavola. Ancor di più lo diventa quando dobbiamo togliere le macchie, che sembrano non voler mai andar via.

Grazie ai nostri semplici consigli, non avrete più tovaglie macchiate di vino rosso. Rimuovere queste macchie diventerà davvero semplice.

Molto spesso, dopo una caduta accidentale del vino sulla tovaglia, viene commesso l’errore di limitarsi a dare un’asciugata veloce con il tovagliolo e continuare a mangiare.

La cosa migliore da fare quando si rovescia involontariamente un bicchiere di vino rosso su una tovaglia da tavola è cercare di intervenire immediatamente, in modo da non permettere alla sostanza di penetrare il tessuto e lasciare, così, vistosi ed antiestetici aloni sulla superficie anche dopo aver effettuato numerosi lavaggi.

Cercate di intervenire subito e non posticipate l’operazione. In caso contrario, la tovaglia assorbirà il vino complicando ulteriormente la situazione.

Riuscire a rimuovere le macchie di vino rosso da una tovaglia da tavola non è una cosa particolarmente facile. Questo però non significa che sia impossibile, naturalmente.

Vediamo insieme come riuscire efficacemente nell’impresa.

1. Vino bianco

Potrà sembrarvi strano eppure uno dei modi più efficaci per rimuovere le macchie di vino rosso dalla tovaglia consiste nell’utilizzare il…Vino bianco!

Per prima cosa dovrete stendere la tovaglia su una superficie piana e tamponare sulle macchie un panno leggermente imbevuto di vino bianco.

Versate poi quest’ultimo direttamente sulle macchie e tamponateci ancora sopra il panno umido.

Ripetete l’operazione due volte, dopodiché immergete la tovaglia in una bacinella contenente acqua frizzante e lasciatela in ammollo per un giorno intero.

A questo punto non vi resterà che estrarre la tovaglia, strizzarla e lavarla direttamente in lavatrice come d’abitudine.

2. Lavatrice

Per rimuovere le macchie di vino rosso dalla tovaglia si può provare a lavare la tovaglia anche in lavatrice, naturalmente.

La cosa fondamentale, però, è tamponare immediatamente sulle macchie della carta assorbente, o anche un panno di cotone, e bagnarle poi successivamente con acqua tiepida o fredda.

Dopo il pretrattamento, non vi resterà che lavare la tovaglia in lavatrice.

Se la tovaglia è bianca, vi consigliamo di aggiungere al detersivo per bucato anche qualche goccia di candeggina ed impostare poi un lavaggio a 40°C; se la tovaglia è colorata, invece, dovrete spruzzare sulle macchie dello sgrassatore da cucina, versare del detersivo per bucato nel cestello della lavatrice ed impostare, anche in questo caso, il lavaggio a 40°C.

3. Sale fino

Come vi abbiamo detto precedentemente, rimuovere le macchie di vino rosso non è semplice.

Ecco perché, nel caso in cui pur avendo lavato la tovaglia in lavatrice le macchie dovessero persistere, vi consigliamo di utilizzare il sale fino.

Naturalmente, il pretrattamento è il medesimo: tamponate immediatamente le macchie con della carta assorbente, bagnatele con acqua fredda o tiepida e versateci poi sopra del sale fino.

Lasciatelo agire per 10 – 15 minuti, dopodiché risciacquate le macchie con abbondante acqua e sapone di Marsiglia.

Concludete l’operazione con il lavaggio in lavatrice.

4. Latte bollente

Anche del semplice latte bollente può essere utile in queste situazioni.

Naturalmente anche in questo caso dovrete cercare di agire in maniera tempestiva.

Versate, dunque, direttamente sulla macchia del latte bollente e lasciatelo agire per qualche minuto, dopodiché risciacquatela con acqua tiepida e lavate la tovaglia in lavatrice.

5. Succo di limone e sapone liquido

Uno dei rimedi più antichi, e soprattutto più efficaci, è sicuramente quello che prevede l’utilizzo del sapone liquido e del succo di limone.

Una volta mescolati insieme i due ingredienti, non dovrete far altro che versare direttamente la soluzione sulle macchie e lasciarla agire per una decina di minuti.

Il succo di limone, come ben sapete, è altamente sgrassante mentre il sapone liquido tende ad ammorbire l’incrostazione. Un mix perfetto, insomma.

Trascorsi i 10 minuti, risciacquate la tovaglia abbondantemente con acqua tiepida e lavatela in lavatrice.

6. Perborato di sodio

Le macchie di vino rosso possono essere anche trattate con il perborato di sodio.

Naturalmente, prima di utilizzarlo, dovrete diluirlo in acqua: la proporzione dovrà essere pari a 20 grammi per 1 litro di acqua, circa.

Dunque, mettete la tovaglia in ammollo in una bacinella contenente acqua calda, perborato di sodio ed una piccola quantità di detersivo per bucato.

Lasciate agire le sostanze per una notte intera, dopodiché proseguite con un normale lavaggio in lavatrice.

7. Acqua frizzante

Nel caso in cui non aveste a portata di mano nessuno degli ingredienti sopra elencati, non preoccupatevi.

Potete pur sempre pretrattare le macchie utilizzando della semplice acqua frizzante.

Versatene un pò su un panno di cotone e tamponatelo successivamente sulle macchie.

Lavate poi la tovaglia in lavatrice ed è fatta.

8. Acqua ossigenata

Per rimuovere macchie di vino ancora fresche dalla tovaglia, provate ad utilizzare l’acqua ossigenata.

Per un risultato più sicuro, vi consigliamo di mescolare, in parti uguali, l’acqua ossigenata al sapone liquido e di applicare poi il composto ottenuto direttamente sulle macchie con l’aiuto di una spugnetta.

Strofinate delicatamente, dopodiché risciacquate e lavate la tovaglia in lavatrice.

9. Vino bianco e bicarbonato di sodio

Come avrete potuto notare esistono veramente tantissimi modi per rimuovere efficacemente le macchie di vino rosso dalla tovaglia.

Uno dei più efficaci è sicuramente quello che prevede l’utilizzo di bicarbonato di sodio e vino bianco.

Versate, dunque, del vino bianco direttamente sulle macchie di vino rosso e strizzate la tovaglia, dopodiché applicateci sopra una buona quantità di bicarbonato di sodio e lasciatelo agire per 2 ore.

Durante queste due ore, dovrete provvedere a spruzzare sulle macchie di tanto in tanto dell’acqua fredda, in modo da mantenere umido il bicarbonato di sodio e consentirgli, così, di sciogliere efficacemente e rapidamente le macchie.

Lavate infine la tovaglia in lavatrice ed è fatta.

10. Bicarbonato di sodio ed amido di mais

L’ultimo suggerimento che possiamo darvi in merito è quello di utilizzare il bicarbonato di sodio e l’amido di mais.

Mentre il primo smacchia efficacemente (quasi) tutti i tipi di tessuto, l’amido di mais riesce ad assorbire in maniera opportuna tutto il vino in eccesso ed a ridurre, così, le dimensioni delle macchie stesse.

Dunque, mescolate gli ingredienti in una ciotolina in parti uguali ed applicate la pastella direttamente sulle macchie.

Lasciatela agire per una mezz’oretta, dopodiché risciacquate con acqua fredda le macchie e procedete con un normale lavaggio in lavatrice.

Nel caso in cui non aveste a portata di mano l’amido di mais, non preoccupatevi: potete pur sempre sostituirlo con il borotalco. Il risultato sarà ugualmente ottimale.

11. Sale fino e aceto per togliere le macchie

Un metodo efficace contro le macchie di vino sulla tovaglia è rappresentato dall’utilizzo di sale fino e aceto di vino bianco.

Cospargete la zona della tovaglia ancora bagnata di vino rosso con del sale fino e aspettate dieci minuti per consentire al sale di assorbire il vino.

Dopo di che, prendete un batuffolo di cotone e bagnatelo con aceto di vino bianco. Tamponate la tovaglia e lasciatela all’aria aperta per almeno venti minuti. Infine, lavate a mano o in lavatrice la tovaglia.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Arrangiamoci.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons