Loading...

Smacchiare la biancheria intima: guida completa

Come smacchiare efficacemente la biancheria intimaRiuscire a smacchiare efficacemente la biancheria intima non è una cosa particolarmente semplice.

Tutto dipende dalla tipologia di macchia che ci si ritrova davanti e dalle tecniche di smacchiatura che si mettono in pratica.

Per cercare di rendervi le cose più semplici, abbiamo deciso di dedicare un intero articolo all’argomento.

Vediamo insieme, dunque, come riuscire a smacchiare efficacemente la biancheria intima.

Lavaggio a mano

Per rimuovere efficacemente le macchie dalla biancheria intima, provate a mettere in pratica un lavaggio a mano.

Riempite, dunque, una bacinella con acqua fredda ed aggiungeteci qualche goccia di detersivo per bucato. Immergeteci dentro la biancheria e strofinate sulle macchie il detersivo.

Risciacquatela e lasciatela asciugare all’aria aperta.

Nel caso in cui le macchie dovessero persistere, no problem. Prendete una pentola, versateci dentro del bicarbonato di sodio e dell’acqua. Posizionatela sul fuoco ed attendete che l’acqua giunga ad ebollizione.

A questo punto, immergeteci dentro l’indumento intimo che intendete smacchiare e lasciatelo in ammollo fino a quando l’acqua non si sarà raffreddata completamente.

Risciacquate successivamente con acqua corrente ed utilizzate un vecchio spazzolino da denti per rimuovere gli aloni.

Per la biancheria colorata, invece, ripetete lo stesso procedimento ma sostituite il bicarbonato di sodio al rosmarino. Oltre a smacchiare efficacemente il tessuto, il rosmarino andrà anche a sterilizzare completamente l’indumento intimo.

Lavatrice

Nel caso in cui pur avendo lavato la biancheria intima a mano, le macchie dovessero persistere, utilizzate la lavatrice.

Se vi trovate di fronte a della biancheria intima di cotone, posizionatela all’interno di un cestello da 10-12 litri per 1 kg di indumenti intimi, con un rapporto di lavaggio pari a 1:10-1:12.

Impostate il prelavaggio a 50°C ed il lavaggio a 85°C ed è fatta.

Per smacchiare la biancheria intima di lana, invece, vi consigliamo di posizionarla all’interno di un cestello di almeno 20 litri per 1 kg di biancheria, mantenendo un rapporto pari a 1:20.

Impostate infine la temperatura prelavaggio a 40°C e quella del lavaggio a 35°C.

Naturalmente, per poter ottenere un risultato perfetto, dovrete prestare attenzione non solo alla quantità di detersivo per bucato che andrete a versare nella lavatrice, ma anche a non sovraccaricare in maniera eccessiva quest’ultima.

Soltanto seguendo questi semplici accorgimenti potrete sperare di ottenere una biancheria intima perfettamente pulita e totalmente priva di macchie.

Talvolta, però, non basta utilizzare la lavatrice per rimuovere particolari tipologie di macchie dalla biancheria intima.

Le più difficili da rimuovere sono sicuramente quelle di sangue, urine e sudore.

Ma non temete, abbiamo la soluzione anche in questi casi.

Macchie di urina e sudore

Per rimuovere queste due tipologie di macchie, dovrete procurarvi dell’acqua ossigenata e dell’ammoniaca.

Trattate la biancheria prima con l’ammoniaca, risciacquatela con acqua fredda, dopodiché intervenite con l’acqua ossigenata.

Risciacquate nuovamente il tutto con acqua fredda e lasciate asciugare la biancheria all’aria aperta, lontano dal sole.

Macchie di sangue

Per quanto riguarda le macchie di sangue, invece, vi basterà risciacquare la biancheria intima con abbondante acqua fredda e detersivo per bucato.

Strofinate le macchie a mano, dopodiché risciacquate e lasciate asciugare gli indumenti intimi all’aria aperta.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Arrangiamoci.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons