Loading...

Come essiccare il cocco

guida per essiccare il coccoIl cocco essiccato è uno degli ingredienti più popolari per un gran numero di preparazioni.

Torte, biscotti, dolci al cucchiaio, è praticamente ovunque, anche se trovarne una preparazione di qualità non è sempre facile.

Ma noi siamo arrangiamoci, e come recita il nostro motto, faremo per conto nostro. Oggi impariamo come si essicca il cocco in casa.

Di cosa hai bisogno

Hai bisogno ovviamente di un cocco. Cerca di comprare un buon frutto, senza ammaccature e che non sembri troppo vecchio.

In aggiunta al cocco avremo bisogno di:

– Grattugia

– Carta da forno

– Una ciotola

– Un cucchiaio

– Un forno, anche piccolo

Come fare?

Apri il cocco a metà. Rimuovi la buccia, che è quel materiale legnoso e marrone che circonda la polpa bianca. Prova a romperla in tue parti intere, potremmo usarla per altri progetti una volta pulita.

Portiamo il forno a 120° C, prepariamo una teglia coperta dalla carta da forno, disponiamo i nostri pezzi di cocco ad una buona distanza. Avremo bisogno di temperature basse per essiccare e non cuocere il nostro cocco.

Una volta ottenuta la polpa essiccata avremo bisogno della grattugia, possibilmente a grana fine, la stessa che usiamo per il parmigiano andrà benissimo. Cominciamo a grattugiare, fino ad ottenere delle listarelle molto molto sottili, che andremo ad adagiare nella ciotola che abbiamo preparato.

Il gioco è fatto. Possiamo sigillare il cocco, che durerà per mesi, senza la necessità di metterlo in frigo. Occhio a tenerlo in un luogo non troppo umido. Potrebbe bagnarsi e ammuffirsi in pochi giorni.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Arrangiamoci.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons