Loading...

Come smacchiare una camicia bianca

Macchie camicia bianca: come fare?La camicia bianca rappresenta da sempre l’eleganza e la raffinatezza.

Oltre ad essere particolarmente apprezzate dagli uomini, le camicie sono un vero e proprio must nell’abbigliamento femminile.

Trattandosi di un capo particolarmente versatile ed indossabile quotidianamente, può capitare di macchiarlo facilmente.

Smacchiare una camicia bianca non è facile. Tutto dipende dal tipo di macchia, dalla tempestività e soprattutto dal modo in cui queste si vanno a trattare.

A proposito di metodi smacchianti, vediamo insieme come riuscire a rimuovere le macchie da una camicia bianca.

Sapone di Marsiglia: la soluzione perfetta per (quasi) tutti i tipi di macchie

Le macchie non sono tutte uguali, questo si sa.

Solitamente le macchie dalle camicie bianche vengono via utilizzando del comunissimo Sapone di Marsiglia. Economico, profumato, fresco e altamente sgrassante.

Per ottenere un risultato perfetto, vi consigliamo di utilizzarlo nella maniera che vi andremo a descrivere.

  1. La prima cosa da fare è inumidire la saponetta e strofinarla delicatamente sulla macchia.
  2. Una volta insaponata la macchia, inumidite una spazzola dalle setole morbide e strofinatela delicatamente su di questa.
  3. A questo punto non vi resta che prendere una bacinella e riempirla d’acqua calda.
  4. Aggiungeteci successivamente una piccola quantità di detersivo per il bucato e mescolate.
  5. Immergete nella bacinella la camicia e lasciatela in ammollo per una mezz’oretta.
  6. Trascorsi i 30 minuti, strofinate ulteriormente la macchia con la spazzola e poi risciacquate tutta la camicia con acqua tiepida, in modo da andare a rimuovere eventuali residui di sapone.
  7. Strizzatela per bene e poi mettetela in lavatrice.
  8. Impostate un lavaggio a 30°C, dopodichè lasciatela asciugare.

Il risultato? Macchie scomparse e camicia più bianca di prima!

E per le macchie più ostinate?

Inchiostro

  1. Per rimuovere al meglio una macchia di inchiostro dovete prima di tutto tamponarla con della carta assorbente. Questo passaggio è di fondamentale importanza in quanto farà in modo che questa non vada ad espandersi ulteriormente.
  2. Fatto questo, spruzzate sulla macchia dell’acqua e lasciate agire per 5 minuti.
  3. Tamponate successivamente la macchia con un tovagliolo di carta.
  4. A questo punto versate in una ciotolina 1 cucchiaio di detersivo per piatti, 1 bicchiere d’acqua e 2 cucchiaini di aceto di vino bianco.
  5. Mescolate per bene i tre ingredienti, dopodichè immergeteci un panno e passate a strofinarlo sulla macchia.
  6. Fatto questo, lasciate trascorrere una ventina di minuti e poi strofinate energicamente con le mani la macchia.
  7. Mettete la camicia in lavatrice ed avviate un normale lavaggio.

Nel caso in cui questo metodo non riuscisse a far venir via le macchie, provate ad utilizzare dell’alcool isopropilico oppure dell’alcool denaturato. Volete sapere in che modo? Ve lo spieghiamo subito.

  1. Stendete la camicia su di una superficie piana e disponete sotto alla macchia della carta assorbente.
  2. Versare su un batuffolo d’ovatta qualche goccia di uno di questi due prodotti e tamponate delicatamente la macchia.
  3. Fatto questo, passate a tamponarla nuovamente con un batuffolo d’ovatta pulito, in modo da far assorbire tutto l’inchiostro che man mano verrà via.
  4. Risciacquate la camicia con acqua fredda e lavatela normalmente in lavatrice.

In alternativa, utilizzate dell’aceto di vino bianco nel modo che vi descriveremo quì sotto.

  1. Stendete la camicia su una superficie piana e posizionate della carta assorbente sotto alla macchia.
  2. Versate in un recipiente 1 cucchiaio di detersivo per piatti ed 1 bicchiere d’acqua.
  3. Mescolate e con un panno applicate sulla macchia la soluzione ottenuta.
  4. Versate successivamente sulla macchia poche goccie di aceto bianco e lasciate agire per 15 minuti.
  5. Tamponate la macchia con un panno umido e ripetete quest’operazione fino a quando la macchia non sarà completamente scomparsa.
  6. Risciacquate, infine, la camicia con acqua fredda e lavatela normalmente in lavatrice.

Olio

Per quanto riguarda le macchie di olio, la soluzione migliore è tamponarle con del borotalco. Basterà lasciar agire il prodotto per 10 minuti, per poi andare a rimuoverlo con una spazzola. Fatto questo, lavate normalmente la camicia in lavatrice ed è fatta.

In alternativa, potete anche versare sulla macchia una goccia di detersivo per piatti e strofinare successivamente con una spazzola. Anche in questo caso, dovrete lavarla poi in lavatrice.

Vino

Per rimuovere le macchie di vino, invece, dovete innanzitutto tamponare la macchia con della carta assorbente, per poi inumidirla con dell’acqua fredda o tiepida.

Fatto questo, mettete la camicia in lavatrice e lavatela normalmente.

Se la macchia dovesse persistere anche dopo il lavaggio, allora versateci sopra del sale fino ed attendete 10 minuti prima di risciacquarla con acqua e sapone.

In alternativa, potete utilizzare anche del latte bollente. Il procedimento è praticamente uguale.

Per rimuovere macchie più lievi, utilizzate uno sgrassatore

In caso di macchie lievi, utilizzate un comune sgrassatore.

Vi basterà spruzzare una piccola quantità del prodotto sulla macchia da trattare, attendere qualche minuto e poi strofinarla delicatamente con una spugnetta o una spazzola dalle setole morbide.

Fatto questo, risciacquate la camicia con acqua fredda e lavatela normalmente in lavatrice.

 

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Arrangiamoci.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons