Loading...

Come si calcola la percentuale?

Come calcolare una percentualeNella vita di tutti i giorni capita spesso di dover calcolare una percentuale, ad esempio quando durante lo shopping si ha a che fare con prodotti in offerta o quando si vuole calcolare un tasso di interesse sui rendimenti di un deposito bancario.

In questa guida vi daremo tutte le tecniche più pratiche e veloci, prendendo in considerazione ogni caso specifico di sottrazione o aumento di una percentuale da una determinata cifra.

Calcolare una percentuale generica

Per calcolare una percentuale su qualsiasi cifra basterà prendere una calcolatrice e suddividere prima l’importo di partenza per 100 e poi moltiplicare il risultato per la percentuale che si vuole ottenere.

Esempi pratici

Per calcolare il 5% su 150 euro, l’operazione da fare sarà 150 : 100 x 5 = 7,50 euro. Per il 70% su 500 euro sarà invece 500 : 100 x 70 = 350 euro.

Percentuale di sconto

Se vi trovate in giro per negozi e leggete “Sconto del 40% rispetto al prezzo da listino“, per conoscere il prezzo scontato dovrete applicare il procedimento descritto sopra per la percentuale generica e poi sottrarre all’importo iniziale la cifra di sconto ottenuta.

Esempio pratico

Per sapere quanto costa un paio di scarpe scontato del 30% rispetto al prezzo originale di 120 euro, calcolate innanzitutto quanto risparmierete grazie allo sconto, facendo 120 : 100 x 30 = 36 euro. Il nuovo prezzo sarà dunque 120 – 36 = 84 euro.

Tassi di interesse bancari

Per i depositi le banche applicano un tasso di interesse annuo, che corrisponde alla percentuale di rendimento sul denaro che frutterà al depositante al termine di ogni anno.

Quando la durata del deposito è maggiore di un anno, per calcolare il rendimento la formula non sarà più quella della percentuale generica.

Dividete per 100 il tasso di interesse e sommate 1 al risultato. Dopo di che, moltiplicate questa cifra per se stessa tante volte quanti sono gli anni di durata del deposito. Il risultato andrà infine moltiplicato per l’importo depositato. Avrete ottenuto l’importo che vi sarà accreditato al termine del periodo.

Esempio pratico

Prendiamo in considerazione un deposito da 10.000 euro con durata pari a 3 anni al tasso di interesse del 2,5% annuo.

Fate 2,5 : 100 = 0,025 e sommateci 1, quindi 0,025 + 1 = 1,025. Ora, visto che sono 3 anni moltiplicate tre volte per se stessa la cifra 1,025, quindi 1,025 x 1,025 x 1,025 = 1,077. Infine, moltiplicate questo 1,077 per i 10.000 euro depositati, ottenendo il nuovo importo che sarà pari a 10.000 x 1,077 = 10.770 euro. Ciò significa che il vostro deposito avrà fruttato 770 euro nel triennio.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Arrangiamoci.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons