Loading...

Come si apparecchia la Tavola Perfetta

apparecchiare-tavolaPreparare una tavola perfetta può sembrare qualcosa di impossibile, ma niente panico, seguendo questi pratici consigli avrete anche voi una mise en place impeccabile, che risponderà ai canoni fissati dal Galateo.

Una delle cose principali da tenere in considerazione per poter preparare una tavola apparecchiata alla perfezione è l’organizzazione.

Ecco perché anche noi procederemo per punti, ad esempio andiamo a vedere come apparecchiare una tavola per una colazione perfetta.

La colazione

Non importa quali siano gli ingredienti che si decide di portare in tavola, l’apparecchiatura resta invariata. Oltre ad una classica ed elegante tovaglia bianca con magari qualche bel ricamo tutto ciò di cui si avrà bisogno sarà il classico set che comprende:

  • tazze
  • tazzine
  • piatti
  • set completo di posate
  • tovaglioli
  • bicchieri

Rispettando le regole base del galateo le posate vanno poste di fianco al piatto, forchette a sinistra, coltelli e cucchiai a destra. Il piattino è necessario per la preparazione di fette di pane, biscotti e fette biscottate con il burro.

Il latte o il té vanno posizionati alla destra del piatto in alto, mentre al centro del tavolo andrà posizionato il contenitore per pane e biscotti. Creme, confetture e marmellate vanno posizionate su di un tavolo satellite appositamente preparato.

Il Pranzo

Ad un pranzo di classe che rispetti alla perfezione le regole del galateo non può certo mancare una componente come una buona mise en place. Proprio come per la colazione, anche per il pranzo la disposizione degli elementi sulla tavola segue delle regole precise.

Il piatto va, ovviamente, preparato al centro, al lato sinistro le varie forchette in numero variabile secondo le portate. Alla destra i coltelli e, nel caso, i cucchiai. Il fazzoletto va collocato normalmente alla sinistra del piatto ma nel caso di pranzi meno formali può essere collocato anche alla destra.

La Cena

I bicchieri sono i veri protagonisti della tavola serale. Per quanto riguarda i bicchieri da vino questi vantano una classificazione ulteriore:

  • il tulipano, per i bianchi leggeri
  • il renano, per i bianchi strutturati
  • il ballon piccolo, per i rossi non corposi
  • il borgogna, per i rossi corposi
  • il grand ballon, per i rossi corposi invecchiati
  • il flûte per spumanti secchi
  • la coppa per spumanti dolci.

Scelto il bicchiere da vino bianco, questo sarà il primo da destra, allineato alla punta del coltello, seguito dal bicchiere scelto per il vino rosso, poi da quello per l’acqua. Infine alle spalle di tutti ci sarà il flûte per il brindisi.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Arrangiamoci.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons