Loading...

Come rammendare i jeans a casa

Jeans consumati, come fare?Il jeans rappresenta l’indumento più popolare al mondo: lo si usa per uscire la sera, per andare a lavoro, per andare al supermercato o semplicemente per restare comodi in casa.

Indossare sempre lo stesso paio di jeans, però, a lungo andare può portare il tessuto a consumarsi.

La soluzione più semplice sarebbe quello di disfarsi del pantalone e di comprarne un paio nuovo di zecca.

Non sempre si può fare affidamento su questa soluzione, soprattutto se a quei jeans si è particolarmente affezionati.

Dunque, cosa faccio?

Se tenete particolarmente a dei jeans e non avete intenzione di buttarli via, pur essendosi strappati magari a causa di una caduta oppure per il semplice motivo di averli indossato un pò troppo spesso, state tranquilli. Potete rammendarli. Volete sapere in che modo? Lo vediamo insieme.

1. Ago e filo

Come sempre, partiamo dai metodi più semplici: l’ago ed il cotone. Vediamo insieme come procedere.

  1. Per prima cosa dovete mettere i jeans al rovescio.
  2. Andate a rimuovere gli sfilacciamenti con delle forbici.
  3. Successivamente utilizzate del cotone che sia dello stesso colore dei jeans in questione e cominciate a cucire.
  4. Vi consigliamo di mettere in pratica questo suggerimento soltanto nel caso in cui il pantalone si fosse strappato in seguito ad una caduta, ad esempio. Il motivo è molto semplice: trattandosi di uno strappo diritto, sarà più facile andare a cucire il tutto senza dare troppo nell’occhio.
  5. Se possedete una macchina da cucire, potrete fare ancora meglio: effettuate una cucitura larga a zig – zag più volte, in modo da evitare che lo strappo col tempo si scuci.
  6. Terminate il tutto con un nodo finale e rimuovete il filo in eccesso.

2. Tecnica del rattoppo

Vediamo adesso come rammendare un paio di jeans consumato utilizzando la famosa tecnica del rattoppo.

  1. La prima cosa da fare è rivoltare il jeans.
  2. Tagliate due pezzetti di tela adesiva e poggiateli, con la parte lucida, sulle parti del jeans consumate.
  3. Per farli aderire al jeans, passateci sopra il ferro da stiro (senza utilizzare il vapore).
  4. Lasciate raffreddare per un paio di minuti.
  5. Una volta fatto ciò, ritagliate due pezzi di tessuto da un vecchio jeans che siano della stessa grandezza della tela adesiva.
  6. Sovrapponeteli alla tela adesiva.
  7. Per tenere ferme le toppe di jeans, utilizzate la macchina da cucire ed un punto lineare.
  8. Vi consigliamo di cucire le toppe con un filo trasparente, in modo da rendere assolutamente invisibile la cucitura.

E se non ho la tela adesiva, come faccio?

La tecnica del rattoppo appena spiegatavi può essere eseguita anche solo utilizzando le toppe di jeans. Quindi, se non siete riusciti a trovare la tela adesiva, non fatene un dramma. Seguite gli stessi passaggi, ma ricordatevi che le dimensioni delle toppe devono essere leggermente maggiori di quelle degli strappi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Arrangiamoci.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons