Loading...

Come pulire un kilim senza rovinarlo

Pulire un kilimUn kilim è un tappeto persiano molto pregiato, che può costare anche cifre importanti. E’ probabilmente per questo motivo che desiderate trattare il kilim con la massima cura, con l’obiettivo di non rovinarlo durante le fasi di pulizia.

Vi forniamo ora tutte le indicazioni per pulire correttamente un kilim, con le modalità e i prodotti consigliati da usare per la pulizia ordinaria e periodica e per interventi extra sul tappeto.

Pulizia settimanale

Per tenere sempre in ottime condizioni il vostro kilim, vi consigliamo di pulirlo almeno una o due volte alla settimana.

Non è assolutamente necessario lavare il tappeto quando è polveroso e non presenta particolari tracce di sporcizia. Un lavaggio troppo frequente può infatti accelerare i tempi di invecchiamento della lana.

Cosa usare

Con una semplice passata di aspirapolvere con potenza regolata al minimo, potrete eliminare i normali residui che ogni giorno si depositano sul kilim.

Cosa non usare

Non effettuate questa fase di pulizia con il battitappeto. E’ uno strumento troppo violento, in grado di rovinare il kilim.

Pulizia contro macchie ed eccessiva sporcizia

Quando cadono liquidi sul tappeto oppure esso viene sporcato da ospiti che in modo inaccurato camminano sul kilim con le scarpe, sarete chiamati ad intervenire con una fase extra di pulizia.

Cosa usare

Vi consigliamo l’uso di acqua e sapone neutro su un panno rigorosamente bianco, per non rischiare di alterare il colore del kilim.

Strofinate il panno sulle macchie con leggerezza e infine ripetete il procedimento con l’acqua, per mandare via il sapone dal tappeto.

Cosa non usare

Tra le soluzioni spesso proposte per la pulizia di altri tessuti, per il kilim vi sconsigliamo l’uso di aceto e ammoniaca, anche se uniti all’acqua. Queste due sostanze sono infatti in grado di danneggiare la lana del kilim.

Pulizia annuale

Una volta l’anno vi raccomandiamo il lavaggio totale del tappeto con acqua, capace di restituire alla lana morbidezza e igiene.

Non usate schiume e sostanze acide, anche se consigliate per la pulizia di altri tappeti. Privilegiate sempre il lavaggio a mano rispetto all’uso della lavatrice.

Pulizia stagionale

Un altro particolare consiglio, da seguire una volta ogni tre mesi, è quello di girare il tappeto al contrario e tenerlo così per circa tre giorni.

Durante questo periodo, camminate sopra al kilim regolarmente come avreste fatto con il tappeto girato nel verso standard, ovviamente senza scarpe.

Così facendo, i residui presenti sul lato originale del tappeto verranno depositati sul pavimento, che prima del procedimento dovrà ovviamente essere pulito.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Arrangiamoci.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons