Loading...

Come pulire il forno senza problemi

In che modo si può pulire il forno?Pulire il forno non è un’impresa facile. Sporco, grasso ed incrostazioni si annidano dappertutto e spesso raggiungere alcune zone è veramente molto difficile.

A volte neanche i prodotti chimici riescono nell’intento e in più il forno rimane impregnato del loro odore, modificando così il normale sapore del cibo.

La soluzione migliore è senza ombra di dubbio quella di pulire il forno con dei prodotti ecologici. Economici, garantiti e naturali.

Sale

Per pulire il forno, miscelate il sale con dell’acqua, fino ad ottenere un composto molto concentrato. Provvedete ad applicarlo su qualsiasi tipo di macchia presente nel vostro forno e dopo 15 minuti andate a rimuovere il tutto con una spugna umida.

Per ottenere allo stesso tempo un effetto antiodore, aggiungete al sale dell’aceto di vino bianco. Spruzzate il composto nel forno ed attendete che si asciughi il tutto. Non vi resterà che rimuovere eventuali residui con una spugnetta.

Aceto e bicarbonato di sodio

Questo metodo è molto simile a quello precedente. Spruzzate l’aceto in tutto il forno e provvedete a cospargere la superficie del forno con del bicarbonato di sodio. Lasciate che il forno si riscaldi un po’, in modo da permettere ai due ingredienti di entrare in azione.

Dopo 30 minuti circa, ripulite il tutto con una spugnetta precedentemente imbevuta di acqua tiepida e bicarbonato di sodio. Questo procedimento non ha soltanto proprietà igienizzanti, ma anche proprietà deodoranti.

Limone

Questo metodo è forse il più semplice. Vi basterà tagliare il limone in due parti e cospargere il vostro forno con il suo succo. A questo punto bisogna accendere il forno e lasciarlo riscaldare per almeno mezz’ora a 200 gradi circa.

E’ fatta. Grazie al vapore del limone, le incrostazioni sono state sciolte e aspettano soltanto di essere rimosse da voi e dalla vostra cara spugnetta, sempre imbevuta di acqua tiepida e bicarbonato di sodio.

Detersivo per piatti

Il succo di limone può essere anche sostituito da un normale detersivo per piatti. La procedura è la stessa. Procuratevi un contenitore e riempitelo di detersivo per piatti. Inseritelo nel forno e lasciatelo riscaldare per un paio di minuti.

Quando avrete notato la presenza del vapore all’interno del forno, significa che è giunto il momento di intervenire. Munitevi di spugnetta ed andate a rimuovere le incrostazioni che, grazie al vapore, si sono ammorbidite.

L’odore però potrebbe essere un problema. Per eliminarlo, cospargete il vostro forno con del bicarbonato di sodio e lasciatelo al suo interno per una decina di minuti. Ovviamente il forno deve essere riscaldato.

 

 

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Arrangiamoci.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons