Loading...

Come pitturare un mobile dell’Ikea

Quali vernici utilizzare per pitturare i mobili IKEA?

IKEA è un’azienda multinazionale, di fondazione svedese, specializzata nella vendita di mobili, complementi d’arredo ed oggettistica per la casa.

La ditta fin da subito viene apprezzata per la facilità di montaggio e di smontaggio dei loro mobili all’avanguardia particolarmente adatti all’arredamento di spazi di qualsiasi dimensione.

Ulteriore nota a favore del brand svedese è sicuramente quella che vede la possibilità di pitturare in totale autonomia i loro mobili trasformandoli, così, in pezzi assolutamente unici.

A questo punto, ovviamente, vi starete chiedendo in che modo si possano pitturare i mobili IKEA e soprattutto con quali prodotti.

Per saperlo, continuate a leggere quest’articolo.

Vernici impregnanti: la soluzione ideale per tutti i tipi di legno

I prodotti impregnanti sono ottimi per verniciare i mobili IKEA in legno.

Oltre a non nascondere l’aspetto naturale del legno, queste vernici riescono a penetrarlo senza andare a formare alcuna pellicola superficiale.

Le vernici impregnanti sono facilmente reperibili in commercio ed è possibile scegliere tra una vasta gamma di colori.

Se desiderate ottenere una tonalità diversa dai soliti colori, mescolate più vernici insieme.

Le vernici impregnanti sono adatte per qualsiasi tipo di legno e in più non sono soggette a sfogliazione. Questo significa che, a lungo andare, non dovrete minimamente preoccuparvi di andare a ripassare il prodotto sulle superifici del vostro mobile per ravvivarlo.

Vernici e smalti: perfetti per i mobili in legno

Nel caso in cui vogliate totalmente nascondere le venature tipiche dei mobili in legno IKEA, utilizzate della vernice o degli smalti.

Questi due prodotti, se utilizzati correttamente, andranno a trasformare il vostro mobile in un pezzo assolutamente unico, con tanto di colore scelto solo ed esclusivamente da voi.

…Ma anche per quelli già verniciati

Nel caso in cui vogliate pitturare un mobile IKEA già verniciato, no problem. La vernice e lo smalto sono perfetti anche in questo caso.

Prima di addentrarvi in questa operazione, seguite alla lettera i passaggi quì sotto.

  1. Per prima cosa dovete sverniciare. Dunque, munitevi di uno sverniciatore e lasciate che la vernice si ammorbidisca gradualmente.
  2. Una volta ammorbiditasi, andate ad asportare la vernice con una spugnetta metallizzata o con una semplice spatolina di legno.
  3. A questo punto, con un panno umido, andate a rimuovere gli eventuali residui di polvere da tutte le superfici del mobile.
  4. Stendete successivamente una pittura opaca di fondo, dopodichè lasciate asciugare.
  5. A questo punto potete passare all’applicazione della vernice (o dello smalto) che preferite, utilizzando un pennello largo e ricordandovi di seguire sempre lo stesso verso.
  6. Lasciate asciugare e stendete il prodotto per un altro paio di volte.

Nota bene – la sverniciatura chimica

La sverniciatura chimica, come abbiamo già detto, consiste nell’applicare sulle superfici del mobile da trattare un particolare tipo di composto chimico, altamente aggressivo, che va a “sciogliere” gli strati di vernice in maniera graduale.

Una volta scioltasi, la vernice, dovrà essere rimossa utilizzando un panno qualunque, una spatolina di legno o della lana d’acciaio.

Se siete alle prime armi, ed è la prima volta che provate a sverniciare un mobile, vi consigliamo di indossare un paio di guanti, degli occhialini, una mascherina e, possibilmente, una maglia a maniche lunghe in modo da andare a salvaguardare sia la vostra pelle che la vostra salute.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Arrangiamoci.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons