Loading...

Come ottenere le agevolazioni per la prima casa

Prima casa: come ottenere le agevolazioniL’acquisto della prima casa è un passo fondamentale non solo nella costruzione del patrimonio familiare, ma anche nella  vita della famiglia stessa in quanto richiede un notevole investimento economico.

A seconda della persona che decide di vendere l’immobile, dell’acquirente e del tipo di immobile, le imposte a cui è soggetta la casa variano completamente.

Se l’acquisto della casa viene effettuato tramite un’impresa, per esempio, sarà soggetta a IVA, mentre se la si acquisterà da un privato, la casa sarà soggetta ad imposta di registro.

Naturalmente queste sono informazioni preliminari, perché poi a tutto questo si aggiungeranno le imposte ipotecarie e catastali e la stipulazione dell’atto che effettuerà il notaio stesso.

Insomma, è chiaro che acquistare un immobile non è come andare a fare una passeggiata al parco.

Quali sono i requisiti per beneficiare delle agevolazioni della prima casa?

Per favorire i cittadini nell’acquisizione della prima casa, lo Stato prevede una serie di agevolazioni non solo per la costruzione, ma anche per la ristrutturazione e/o per successione ereditaria o per donazione.

Ovviamente non tutte le persone possono benificiare di queste facilitazioni.

Le condizioni previste per poter ottenere senza problemi le agevolazioni sono le seguenti:

  1. Chi acquista la prima casa non deve possedere un altro immobile ubicato nello stesso Comune idoneo ad essere adibito ad abitazione, neppure se in comunione con il proprio coniuge.
  2. Chi acquista la prima casa non deve essere titolare di diritti di uso, abitazione o usufrutto su altri immobili nello stesso Comune.
  3. Chi acquista la prima casa deve stabilire la propria residenza nel Comune in cui si trova l’immobile entro e non oltre 18 mesi dall’acquisto.
  4. L’immobile da acquistare non deve essere considerato “di lusso”, termine utilizzato dal Decreto Ministeriale 2 agosto 1969.
  5. Un aiuto arriva dallo Stato anche per i giovani che sognano di avere una casa tutta loro. Il richiedente, infatti, per poter ottenere le agevolazioni deve avere meno di 35 anni ed un reddito ISEE non superiore ai 35mila euro. Una porzione non superiore al 50% del suddetto reddito, però, dovrà essere frutto di un contratto di lavoro a tempo indeterminato e la superficie dell’immobile non dovrà superare i 90 metri quadri.

Queste condizioni devono essere dichiarate direttamente dal notaio che le trascriverà nell’atto stesso della compravendita.

Cosa succede se una di queste condizioni viene meno?

Va da sé che, nel caso in cui venisse meno anche solo una delle condizioni sopra elencate, il diritto alle agevolazioni fiscali verrà negato e, pertanto, verranno applicate le imposte ordinarie con una sanzione pari al 30% dell’importo non pagato.

Questo non rappresenta l’unico caso in cui verrà negato il suddetto diritto. Le agevolazioni verranno meno anche nel caso in cui l’acquirente avrà dichiarato il falso oppure non ha ottenuto la residenza nel Comune in cui si trova la prima casa entro i 18 mesi previsti dalla legge oppure nel caso in cui vende o dona l’immobile prima dei 5 anni dall’acquisto e non riacquista un’altra prima casa entro e non oltre 1 anno.

 

Quali sono le agevolazioni di cui si potrà fruire?

Le agevolazioni previste per chi acquista un immobile avente caratteristiche di prima casa, consistono principalmente in una notevole riduzione delle imposte che si andranno a pagare al momento del trasferimento.

Per facilitarvi le cose e per riuscire a farvi capire quali sono queste agevolazioni a cui andrete incontro, abbiamo deciso di elencarvele brevemente.

  • Imposta di registro del 7%.
  • Imposta catastale dell’1%.
  • Imposta ipotecaria del 2%.

Le imposte sopra elancate si calcolano in percentuale sul valore catastale dell’immobile e cambiano a seconda che lo si acquisti da un’impresa o da un privato.

A chi bisogna chiedere per poterle ottenere?

Nel caso in disponiate delle condizioni sopra elancate, non dovrete far altro che richiedere le agevolazioni direttamente al notaio durante il rogito per l’acquisto.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Arrangiamoci.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons