Loading...

Come lucidare le mattonelle e le piastrelle della cucina

Lucidatura mattonelle in cucina: come fare?La cucina è forse l’ambiente della casa maggiormente predisposto alla formazione di incrostazioni e di sporco in generale.

Ecco perché il più delle volte ci si ritrova a dover fare i conti con delle mattonelle sporchissime ed opache per via di cibi fritti o salse bollite.

A questo punto la domanda che sorge spontanea è: come fare per renderle lucenti?

In generale, la lucidatura delle mattonelle della cucina non è un’operazione particolarmente complicata: basta utilizzare i prodotti giusti ed è fatta.

Se volete sapere come fare e soprattutto quali prodotti utilizzare, continuate a leggere l’articolo.

1. Acqua calda ed aceto di vino bianco

Prima di spiegarvi in che modo utilizzare questi due prodotti, vi consigliamo di provvedere alla pulizia delle fughe presenti tra le mattonelle.

Esistono ben 3 modi per pulirle efficacemente:

  1. Acqua tiepida, acqua ossigenata e bicarbonato di sodio. Bisogna mescolarli insieme fino a quando il tutto non si sarà addensato per bene, dopodiché si dovrà stendere la pastella ottenuta direttamente sulle fughe e lasciarla agire per una decina di minuti. Trascorsi questi pochi minuti, si dovrà andare a rimuovere lo sporco con una scopa e pulire poi le mattonelle come d’abitudine.
  2. Aspirapolvere. Rappresenta il modo più facile in assoluto. Facile, veloce ed efficace.
  3. Spazzolino da denti. Anche lo spazzolino da denti è perfetto per riuscire a pulire a fondo le fughe tra le mattonelle. Basterà immergerlo in acqua tiepida, bicarbonato di sodio ed acqua ossigenata oppure nell’alcol e strofinarlo tra le mattonelle.

Una volta pulite le fughe, non dovrete far altro che immergere nella bacinella contenente acqua calda ed aceto di vino bianco una spugnetta, strizzarla e passarla sulle mattonelle.

E’ fondamentale utilizzare spugnette e/o panni completamente nuovi per non rischiare di rendere maggiormente opache le mattonelle.

Inoltre, per evitare antiestetiche striature, vi consigliamo di passare il panno sulle mattonelle sempre e soltanto nello stesso verso.

Una volta fatto questo, non vi resterà che asciugare le mattonelle con un panno di cotone ed ammirare soddisfatti il risultato.

In alternativa, potete versare in un flacone 30% di aceto di vino bianco e 70% di acqua calda, agitarlo per bene e spruzzare la soluzione direttamente sulle mattonelle.

Lasciatela agire per una mezz’oretta, dopodiché asciugate le mattonelle con un panno di cotone asciutto.

2. Ammoniaca ed aceto di vino bianco

Un altro modo per lucidare le mattonelle della cucina consiste nel mescolare insieme ammoniaca ed aceto di vino bianco.

Una volta fatto questo, non dovrete far altro che immergere nella soluzione un panno in microfibra, strizzarlo e passarlo sulle mattonelle.

Cercate di esercitare maggiore pressione sulle zone macchiate e continuate fino a quando le incrostazioni non saranno completamente scomparse.

Lasciate asciugare le mattonelle ed è fatta.

3. Bicarbonato di sodio

Anche il bicarbonato di sodio è perfetto per lucidare le mattonelle della cucina.

Quello che dovrete fare è semplicemente sciogliere qualche cucchiaio del prodotto in acqua tiepida, mescolare ed immergere poi nella soluzione una spugnetta che andrete a strofinare sulle mattonelle della cucina.

Fatto questo, non vi resterà che strofinare su queste ultime un panno precedentemente inumidito e lasciarle asciugare.

4. Fecola di patate ed acqua ossigenata

Per rimuovere incrostazioni particolarmente ostinate e lucidare nello stesso tempo le piastrelle della cucina, potete anche provare a mescolare tre cucchiaini di fecola di patate ed un bicchiere di acqua ossigenata.

Mettendo insieme questi due ingredienti, non solo riuscirete a detergere efficacemente le piastrelle, ma le renderete anche brillanti come non sono mai state.

Una volta mescolati gli ingredienti, immergete nella soluzione un panno e strofinatelo sulle mattonelle.

Nel caso in cui le incrostazioni non ne volessero proprio sapere di andare via, utilizzate uno spazzolino da denti.

Risciacquate infine le mattonelle con acqua ed aceto di vino bianco dopo un’ora ed asciugatele con un panno di cotone.

5. Detersivo per piatti, aceto di vino bianco ed alcol

L’ultimo consiglio che possiamo darvi in merito è creare una soluzione composta da qualche goccia di detersivo per piatti, aceto di vino bianco ed alcol.

Una volta messi insieme gli ingredienti, non vi resterà che immergere nella bacinella una spugnetta, strizzarla e passarla sulle mattonelle.

Risciacquatele successivamente con un panno precedentemente inumidito d’acqua e lasciatele asciugare.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Arrangiamoci.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons