Loading...

Come fare un buco nel vetro

Come praticare un foro perfetto sul vetroIl vetro è un materiale delicato e particolarmente fragile, ecco perchè praticare un foro sulla sua superficie può risultare difficile e pericoloso, soprattutto se è la prima volta che lo si fa.

È per questo motivo che le persone preferiscono rivolgersi ad un vetraio esperto che non solo effettuerà in maniera perfetta il foro nel vetro, ma lo farà anche in tempi relativamente brevi, grazie ai macchinari a controllo numerico a sua disposizione.

Il vetraio non è l’unica soluzione che si ha a disposizione, anzi. Potete provare ad effettuare il foro voi stessi, direttamente a casa. In che modo? Vediamolo insieme.

1. Lavare ed asciugare perfettamente il vetro

La prima cosa da fare per non rischiare di praticare il foro nella parte sbagliata della lastra di vetro è lavarlo per bene ed asciugarlo perfettamente.

Soltanto in questo modo potrete avere la certezza che il foro che state per praticare si trovi nel punto giusto.

2. Acquistare una punta di diamante

Per effettuare un foro sul vetro senza andare a romperlo, avrete bisogno di una punta di diamante.

Questi utensili dalla forma particolarmente appuntita si trovano facilmente nelle ferramenta e non costano che pochi euro (circa 6 – 7 euro, a seconda delle dimensioni).

Una volta acquistata la punta di diamante, non vi resterà che montarla su un trapano e dare inizio alla perforazione del vetro.

3. Posizionare la lastra di vetro su una superficie piana

Per non rischiare che la lastra di vetro si sposti durante l’operazione, posizionatela su di una superficie piana.

Se lo ritenete opportuno, inoltre, chiedete a due persone di mantenere la lastra alle sue estremità, senza però andare ad effettuare particolari pressioni.

4. Disegnare un cerchio sul vetro

Per praticare un foro preciso nel vetro, disegnateci sopra un cerchio utilizzando un pennarello oppure un compasso.

In questo modo eviterete di dar luogo a forme improbabili che non assomigliano neanche minimamente a quella del cerchio.

5. Scalfire lievemente il vetro

Una volta fissata in maniera adeguata la punta di diamante sul trapano, fate girare quest’ultimo a vuoto.

Così facendo, il trapano comincerà a riscaldarsi e, nello stesso tempo, comincerete a prendere confidenza con questa nuova macchina.

Una volta riscaldatosi, cominciate ad avvicinare leggermente il trapano alla lastra di vetro e scalfitelo lievemente.

Inizialmente, potrà sembrarvi che il trapano non stia per niente tagliando il vetro ma non è così, quindi non abbiate fretta e soprattutto rimanete calmi.

Ricordate che il vetro è un pessimo conduttore termico, per cui lavorate lentamente e cercate di non farlo surriscaldare, altrimenti la rottura dello stesso sarà inevitabile.

6. Lubrificare il vetro

Di tanto in tanto, spegnete il trapano e provvedete a lubrificarne la superficie con dell’olio.

7. Tagliare una metà del cerchio alla volta

Una volta riacceso il trapano, impostatene la pressione al minimo e continuate a lavorare come prima.

Per non rischiare di ottenere un foro non preciso, vi consigliamo di perforare prima una metà del cerchio e poi di capovolgere la lastra per poterne perforare l’altra.

Continuate in questo modo fino a quando non sarete arrivati a centrarne il buco.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Arrangiamoci.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons