Loading...

Come fare la birra in casa senza spendere una fortuna

Birra in casaUna buona birra artigianale può essere prodotta comodamente in casa propria. Nella guida vi diamo tutte le dritte per arrivare al prodotto finale, facendo uso di speciali kit facilmente reperibili in commercio.

Prezzo e contenuto del kit

Molti produttori di birra artigianale propongono kit generalmente sotto forma di barattoli di latta dal formato standard di 23 litri.

I kit, che possono essere acquistati online o anche presso punti vendita specializzati, hanno un prezzo unitario di circa 15 euro.

Il contenuto del kit è semplicemente una base per la birra in polvere, contenente gli ingredienti di ammostamento.

Fare la birra in casa in 4 passi

Gli strumenti e gli ingredienti che vi serviranno, kit a parte, saranno un fermentatore per la birra, una pentola, del lievito di birra e dello zucchero.

1. Riscaldare l’acqua

Versate dell’acqua in una pentola e riscaldatela per circa dieci minuti, senza farla bollire. Dopo di che, spegnete il fuoco e inserite il contenuto del kit all’interno della pentola, in quantità pari a quella consigliata sul kit per l’acqua che state utilizzando.

Dopo aver ottenuto un miscuglio nella pentola, aggiungete ancora un po’ d’acqua fredda se vedete che è troppo denso.

2. Versare tutto nel fermentatore

Il mosto ottenuto al passo precedente dovrà essere inserito nel fermentatore. La pentola, ormai vuota, andrà pulita bene con acqua calda, in modo da poter essere utilizzata per il prossimo passaggio.

3. Inserire il lievito

Prendete il lievito e mettetelo nella pentola con acqua tiepida, assieme ad un cucchiaio di zucchero. Mescolate per circa un quarto d’ora e versate tutto all’interno del fermentatore con il contenuto principale.

4. Mescolata finale e fermentazione

L’ultimo passo sarà quello di mescolare bene il prodotto finale presente nel fermentatore composto da acqua, contenuto del kit e lievito. Infine, tappate ermeticamente il fermentatore.

La vostra birra artigianale fatta in casa sarà così pronta per l’uso. Vi basterà soltanto lasciarla per tre giorni circa a riposo all’interno del fermentatore, meglio se a temperatura ambiente anziché fredda, in modo da accelerarne i tempi.

Sanificazione durante la produzione della birra

Fattore di importanza essenziale sarà l’accortezza, da parte vostra, nel seguire i passaggi della guida nella massima pulizia.

Gli strumenti come la pentola e il fermentatore dovranno essere sanificati. Per questo tipo di operazione vi raccomandiamo l’uso di detersivo o candeggina, seguito da un attento risciacquo con acqua tiepida.

La sanificazione è parte primaria del procedimento, perché impedisce la formazione di pericolosi germi durante la fermentazione, che potrebbero essere in grado di danneggiare in modo irreversibile la qualità della birra.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Arrangiamoci.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons