Loading...

Come fare il sapone di marsiglia in casa

Consigli su come fare il sapone di marsiglia in casa in maniera perfettaIl sapone di marsiglia è il più antico detergente naturale.

La sua produzione più antica viene generalmente attribuita al re Luigi XIV che, a quanto pare, apprezzava in maniera particolare l’effetto delicato che donava alla pelle.

Originariamente il sapone di marsiglia veniva realizzato con grassi animali e/o vegetali e cenere e veniva usato per detergere le pelli di ogni tipo.

E’ solo a partire dal VIII secolo che questi grassi vengono sostituiti con l’olio d’oliva che, oltre a dare consistenza al sapone, gli donava anche un profumo piacevole.

Oggi il sapone di marsiglia viene utilizzato per molteplici usi, in particolare per l’igiene personale e per la realizzazione di detersivi meno aggressivi.

Fare il sapone di marsiglia in casa non è difficile, basta avere a disposizione gli ingredienti giusti e soprattutto prestare particolare attenzione alla soda caustica, in quanto dotata di un’elevata capacità corrosiva.

Vediamo insieme quali sono gli ingredienti di cui avrete bisogno e soprattutto come bisogna fare il sapone di marsiglia.

Ingredienti

  • 300 grammi di acqua
  • 1 litro di olio extra vergine di oliva
  • 120 grammi di soda caustica

Oltre agli ingredienti, vi consigliamo di procurarvi anche:

  • Dei guanti
  • Una mascherina
  • Degli occhiali
  • Un termometro che arriva fino ai 110°C.
  • Dei contenitori
  • Degli stampini di plastica
  • Un frullatore ad immersione

Procedimento

  1. Per prima cosa dovete versare in una pentola i 300 grammi d’acqua ed aggiungerci successivamente ed in maniera graduale la soda caustica.
  2. La soda caustica, se sciolta nell’acqua, tende a raggiungere immediatamente temperature elevatissime come i 100°C per cui, dopo averla aggiunta all’acqua, lasciatela raffreddare un pò.
  3. Attendete che la temperatura scendi ai 45°C circa.
  4. Per controllarla servitevi del termometro.
  5. Adesso in una pentola a parte riscaldate l’olio extra vergine di oliva, fino a fargli raggiungere i 46°C.
  6. Ora versate gradualmente nella pentola contenente l’olio, l’acqua e la soda caustica.
  7. A questo punto dovete portare il composto alla cosiddetta “fase del nastro”.
  8. Quindi, con un frullatore ad immersione, iniziate a mescolare il tutto fino a quando i tre ingredienti avranno raggiunto la giusta densità ed una colorazione chiara.
  9. Per donare al vostro sapone un profumo fresco, potete aggiungere al composto qualche goccia di olii essenziali, come per esempio la lavanda.
  10. Adesso dovete versare il composto negli stampini e lasciarlo solidificare per almeno 24 ore.
  11. Trascorse le 24 ore potete finalmente rimuovere il sapone  dagli stampini e lasciarlo stagionare.
  12. Disponetelo in un posto ventilato e lontano dal Sole e tenetelo lì per almeno un mese.

Nota bene – i tempi

Teniamo a precisare un’ultima cosa per quanto riguarda i tempi d’attesa. Vi abbiamo già parlato dell’alta capacità di corrosione di cui è dotata la soda caustica ed è proprio qui che ci soffermeremo.

Attendere un mese prima dell’utilizzo del sapone di marsiglia vuol dire dare il giusto tempo alla soda caustica di non essere più nociva per la nostra pelle ma, anzi, di diventare addirittura biodegradabile.

Vi invitiamo quindi a rispettare perfettamente i tempi sopra descritti sia per quanto riguarda il procedimento che la stagionatura.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Arrangiamoci.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons