Loading...

Come fare il lievito di birra

Come fare il lievito di birra in casaIl lievito di birra rappresenta l’ingrediente base per la preparazione di parecchie delizie culinarie come le pizze, i dolci, i rustici e così via.

Considerando il basso prezzo dell’ingrediente e la facilità di reperibilità dello stesso, la cosa più semplice da fare quando si ha voglia di preparare dolci e/o pizze sarebbe andare a comprarne un pezzetto direttamente al supermarket più vicino casa.

Questa però non rappresenta l’unica possibilità che si ha a disposizione, anzi.

Il lievito di birra può essere fatto anche in casa.

Se volete sapere in che modo, continuate a leggere l’articolo.

Ingredienti

  • 100 grammi di farina 00;
  • 80 grammi di acqua naturale oligominerale;
  • 1 cucchiaino di zucchero

Procedimento

  1. Per prima cosa prendete un recipiente di vetro e versateci al suo interno la farina, l’acqua e lo zucchero.
  2. Coprite parzialmente il recipiente con un coperchio, senza avvitarlo, e posizionatelo in un luogo fresco ed asciutto (a circa 20°C).
  3. Lasciate trascorrere all’incirca 48-72 ore.
  4. Durante questo tempo, vedrete che la pastella si riempirà di bolle ed il volume aumenterà in maniera particolarmente evidente.
  5. Trascorso questo lasso di tempo, provvedete a rinfrescare il lievito.
  6. Aggiungete, cioè, 50 grammi di farina e 40 grammi di acqua e mescolate con un cucchiaio, dopodiché riponete nuovamente il recipiente nel posto iniziale.
  7. A questo punto lasciate passare un pò di tempo in modo tale da permettere al lievito di aumentare nuovamente di volume.
  8. Una volta cresciuta la pastella, ripetete nuovamente l’operazione di rinfresco (aggiungendo, cioè, la farina e l’acqua) e continuate in questo modo fino a quando gli aumenti non avverranno in circa 2-3 ore al massimo.
  9. Per evitare di ottenere risultati indesiderati, vi consigliamo di cambiare recipiente almeno ogni 2 rinfreschi.
  10. Quando il lievito sarà diventato finalmente attivo, ovvero riuscirà ad aumentare di volume in circa 2-3 ore al massimo, potrete finalmente conservarlo sia a temperatura ambiente (cercando, però, di rinfrescarlo almeno ogni 2 giorni), sia in frigorifero in un barattolo chiuso, provvedendo a rinfrescarlo ogni 3-4 giorni.

Suggerimenti utili

Per capire se il lievito di birra è riuscito ad aumentare di volume oppure no, vi consigliamo di fare un piccolo segnetto a livello della pastella con un pennarello sulla superficie del barattolo di vetro.

Se desiderate conservare il lievito di birra per periodi più o meno lunghi, vi suggeriamo di congelarlo.

Per farlo, dovrete prelevare 150 grammi di lievito attivo (rinfrescato, cioè 2-3 volte) e conservarlo in congelatore in un recipiente ben sigillato.

Per riutilizzarlo, non dovrete far altro che scongelarlo a temperatura ambiente e rinfrescarlo per più volte di seguito, fino a quando il volume non comincerà a raddoppiare nuovamente.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Arrangiamoci.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons