Loading...

Come conservare i succhi di frutta fatti in casa

Metodi di conservazione dei succhi di frutta fatti in casaUna delle bevande più apprezzate dai bambini è sicuramente il succo di frutta.

Fresco, nutriente, ricco di vitamine e soprattutto ottimo per la prevenzione di alcune malattie, come per esempio la cistite.

In commercio se ne trovano tantissimi e di tutti i gusti: mela, arancia, pera, albicocca, pesca e via dicendo.

Ma avete mai provato a farne uno da soli a casa? Se la risposta è sì, sapete come vanno conservati?

Il motivo del nostro quesito è molto semplice: i succhi di frutta fatti in casa, non contenendo conservanti, necessitano di una conservazione particolare.

Non basta tenerli in luoghi freschi ed asciutti. Bisogna avere accortezze tali da non causare problemi.

1. Congelamento

Il primo metodo che ci viene in mente se parliamo di conservazione dei succhi di frutta fatti in casa è sicuramente il congelamento. Dopo aver fatto il succo di frutta che più preferite, versatelo in una bottiglia di plastica e congelatelo. Tiratelo fuori dal freezer qualche ora prima e gustatevelo freddo, soprattutto in estate.

Teniamo a precisare che questo metodo è adatto soltanto nel caso in cui intendiate consumare i succhi di frutta nel giro di un paio di settimane, al massimo.

2. Sottovuoto

Se intendete conservare i vostri succhi di frutta fatti in casa nel giro di un mese potete mettere in pratica il metodo del sottovuoto. Questa tecnica consiste nello sterilizzare le bottiglie di vetro, asciugarle nel forno, versarci dentro il succo, tapparle per bene ed infine capovolgerle.

Prima di gustarvi il succo di frutta, ricordate di agitarlo per bene in modo da far omogenizzare i vari componenti.

3. Pastorizzazione

Infine, potete conservare i succhi di frutta fatti in casa per addirittura un anno mettendo in pratica il processo di pastorizzazione. Vediamo insieme quali sono i passaggi.

  1. Per prima cosa dovete sciacquare per bene le bottiglie di vetro con acqua bollente e, anche in questo caso, asciugarle nel forno.
  2. Una volta asciutte, versateci dentro il succo e tappatele per bene.
  3. Adesso mettete le bottiglie in una pentola contenente acqua fredda e lasciate bollire per mezz’ora.
  4. Per evitare che le bottiglie si rompano a causa dei continui urti tra di loro, potete mettere nella pentola degli stracci.
  5. Trascorsi i 30 minuti, disponete le bottiglie in un luogo fresco ed asciutto e conservatele tranquillamente fino ad un anno.

 

 

Articoli che ci piacciono:

Loading...

2 commenti

  1. Frank Anastasio

    Ma con una bollitura così lunga non si eliminano tutte le proprietà nutrizionali?

  2. Semplici ed efficaci consigli – grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Arrangiamoci.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons