Loading...

Come chiudere sottovuoto i barattoli di vetro

Come fare per mettere sottovuoto i barattoli di vetro?Il sottovuoto è uno dei sistemi di conservazione dei cibi più utilizzato nei tempi moderni.

Questo trattamento consiste nell’eliminare aria all’interno dei recipienti, fino al 99,9%, tramite aspirazione.

In questo modo è possibile conservare i cibi per tempo indefinito. Tutto dipende dall’alimento che si decide di conservare.

Chiudere un barattolo di vetro sottovuoto non è difficile, anzi. E’ un procedimento molto semplice da mettere in pratica e noi, in quest’articolo, tenteremo di spiegarvelo al meglio.

Tecnica della bollitura

Per ottenere il sottovuoto potete provare a mettere in pratica la tecnica della bollitura.

Vediamo nel dettaglio come fare.

  1. Innanzitutto dovete riempire i barattoli di vetro degli alimenti che intendete conservare, facendo attenzione a lasciare almeno 2 cm di spazio fra il tappo e gli alimenti stessi.
  2. Una volta riempiti i barattoli, disponeteli in una pentola contenente acqua fredda.
  3. Inserite tra un barattolo e l’altro degli stracci, in modo da non farli sbattere fra loro o contro la pentola stessa, e foderate il fondo di quest’ultima con un canovaccio, così da evitare collisioni durante il bollore.
  4. Portate l’acqua ad ebollizione, dopodiché lasciate bollire i barattoli per 30 minuti.
  5. Spegnete successivamente la fiamma e lasciate raffreddare i barattoli.
  6. Lasciateli raffreddare nella pentola stessa e non tirateli fuori, altrimenti lo sbalzo di temperatura non permetterà ai barattoli di sigillarsi perfettamente.
  7. Una volta raffreddatisi, assicuratevi che il tutto sia avvenuto con successo.
  8. Dunque, schiacciate il tappo al centro, se fa “click” vuol dire che il sottovuoto non è riuscito e che pertanto dovrete mettere i barattoli in frigo e consumare il cibo in questi contenuto in tempi brevi.
  9. In caso contrario, vuol dire che il sottovuoto è riuscito perfettamente.

Tecnica senza bollitura

Questo trattamento, invece, è particolarmente adatto per i cibi dotati di una buona conservabilità di base, come le marmellate.

Vediamo insieme come fare.

  1. La prima cosa da fare è riempire i barattoli con la marmellata calda fino all’orlo.
  2. Chiudete i barattoli per bene, dopodiché capovolgeteli ed avvolgeteli in degli stracci o in delle coperte, in modo da farli raffreddare lentamente durante la notte.
  3. Verificate che il sottovuoto sia riuscito, mettendo in pratica lo stesso consiglio datovi in precedenza.

Nota bene – I tappi

Conservare i cibi sottovuoto può essere utile, soprattutto se l’intento è quello di fare le conserve per l’inverno.

Naturalmente, però, per non rischiare di procurare qualche danno serio al vostro organismo, dovete assicurarvi che il metodo di conservazione sia stato fatto per bene.

In che modo?

Semplice, osservandone i tappi.

  • Se durante l’apertura del barattolo, il tappo oppone resistenza vuol dire che i cibi sono stati conservati correttamente.
  • Se notate particolari rigonfiamenti al centro del tappo, vuol dire che l’aria è entrata nel barattolo e, dunque, che gli alimenti sono stati contaminati.

In questi due casi, l’unica cosa da fare è gettare immediatamente tutto, onde evitare di mangiare qualcosa di pericoloso.

 

 

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Arrangiamoci.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons